INTERPELLO N. 4/2019

 La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO) ha formulato istanza di interpello per conoscere il parere della Commissione se sia giustificata la richiesta al Medico Competente di inserire dati sanitari in un database aziendale complesso.

La risposta della Commissione, per quanto attiene alla propria competenza, è stata che è consentito l’impiego di sistemi di elaborazione automatica dei dati per la memorizzazione di qualunque tipo di documentazione prevista dalla normativa vigente. Nello specifico, per quanto concerne la custodia dei dati relativi alle cartelle sanitarie e di rischio inserite su un database aziendale, è però necessario adottare soluzioni concordate tra Datore di Lavoro e Medico Competente che, nel rispetto del segreto professionale e della tutela della privacy, garantiscano l’accessibilità ai suddetti dati soltanto al MC e non permettano né al DdL né all’amministratore di sistema di potervi accedere.

File Allegati: