Delucidazioni

Domanda:

Il servizio SPISAL pùo non tener conto del risultato dell'RFI servizi alle persone? L'RFI ha dato esito favorevole al rilascio della patente di guida cat. D+E in gennaio 2015 mentre lo SPISAL ha determinato in aprile di non essere idoneo alla guida di autobus. Mi chiedo, è possibile se l'RFI è superiore allo SPISAL? Dettaglio meglio: A fine novembre 2013, la mia Azienda mi ha fatto fare la visita dove mi hanno riscontrato un problema cardiaco. Di conseguenza sono andato subito dal mio cardiologo di fiducia, o meglio il Dott. XXXXX Primario dell'Ospedale di XXXXX. Quest'ultimo dopo vari accertamenti del caso e tutto ciò che c'era da fare in merito mi ha riscontrato un BBSX completo con ipertensione. Tutto ciò comunque mi ha attestato che ero IDONEO a continuare a fare l'autista di autobus come stavo facendo. Nonostante ciò il medico competente aziendale mi dichiara non idoneo alla guida in maniera permanente e mi rimanda al servizio SPISAL di XXXX per valutare la mia situazione. Lo spisal a Maggio 2014, dopo la visita, mi dice che sono IDONEO solo alla guida di veicoli di cat. B per 6 mesi. Arrivato a questo punto, oltre aver fatto altri accertamenti, e dove tutti i dottori si sono meravigliati della sospensione della patente di cat. D+E, mi sono attivato anche verso l'INPS per poter ottenere Invalidità e perdita della Mansione. L'INPS, anche loro, mi hanno bocciato e attestando a caratteri cubitali che io non sono ne INVALIDO e né INABILE al LAVORO. Allo scadere dei sei mesi sono andato a visita CML provinciale della MCTC competente e lì, tralasciando come sono stato trattato, mi sono state tolte tutte le patenti. Io subito mi attivo per far ricorso all'RFI servizi sanitari alle persone per contestare e riottenere la patente. Premetto di dire, cosa molto importante, che dal 04/03/2014 l'azienda mi sospende dal servizio, comunicandomelo dopo 31 giorni, ad oggi e non mi retribuisce più. A novembre 2014 l'azienda mi invita a fare di nuovo la visita aziendale e dove il dottore aziendale, che nel frattempo è cambiato, mi dice che per vederci chiaro devo fare gli accertamenti all'ospedale di xxxxx da un emodinamico competente in materia. Vado, e anche quest'ultimo mi dice perchè mi hanno tolte le patenti? Io rispondo, tanto per cambiare, non lo so. Produco la documentazione sanitari di quest'ultimo specialista, al medico competente aziendale. Il 19/01/2015 vada a fare la visita all'RFI, e dico, dopo un attenta visita fatta da diversi dottori, in maniera scrupolosa e attenta, e vista anche la documentazione prodotta dall’Ospedale di xxxxx, il 21/01/2015 verbalizzano che sono idoneo alla guida di mezzi di cat. D+E, ma con validità di 1 anno. Credevo di aver raggiunto un ottimo traguardo. Subito produco tali verbali in azienda chiedendo di essere reintegrato subito a lavorare. Casualmente, mi vedo recapitare prima dall'Azienda e poi dal medico competente una raccomandata, dove la prima dice di non aver prodottagli nessun documento attestante la mia idoneità alla guida, e il secondo mi dice che in base ai referti medici dell'ospedale di xxxxx non sono idoneo alla guida di autobus quando all'epoca della sua visita io non ero in possesso delle patenti ma soprattutto lui doveva esprimersi a riguardo delle mie capacità residue lavorative. Di conseguenza, quest'ultimo con il suo giudizio, mi fa ricorrere di nuovo a visita allo SPISAL. Nel Frattempo la MCTC mi rilascia la patente ma con scadenza annuale. Il 24/04/2015 vado a visita, e il Dott. xxxxxxxx, uno dei componenti della commissione, mi dice che l'RFI è UN'ASSOCIAZIONE PRIVATA NON RICONOSCIUTA, e di conseguenza ho buttato 250 euro al vento, da loro e da nessuno, nonostante che gli ho fatto vedere la patente di nuovo in mano chiedendogli allora come MCTC avrebbe rilasciato la patente nuova. In fine lo SPISAL mi ha giudicato in maniera permanente non idoneo alla guida di autobus. In conclusione io mi chiedo e vi chiedo: tutto ciò è possibile? Se l'RFI mi ha giudicato idoneo alla guida di veicoli di cat. D+E lo spisal perchè no? L'RFI mi ha detto che la patente prima del 21/01/2016 non mi può essere toccata perchè loro sono la CML superiore a tutte, mentre lo spisal è sottostante, cosa che loro non ammettono. Concludendo, io mi ritrovo assunto e non retribuito dal 04/03/2014, con tre figli minori a carico e moglie. Sto letteralmente morendo di fame. L'inps non mi rifiuta tutto, ditemi voi cosa fare?

Risposta:

Detta così è una vicenda con molti lati oscuri.

La chiave potrebbe essere se lei esercita l’attività di autista di un’azienda pubblica (tipo Atac o ATM per intenderci) o privata.

Nel primo caso la normativa di riferimento è il DM ministero trasporti 88 del 1999 che stabilisce i requisiti sanitari. Il medico incaricato definisce la idoneità alla guida, ma non certo la abilitazione alla guida – la patente- che è compito della motorizzazione che può declassare la patente (da D, E) a B per motivazione definite nel codice della strada.

In questo caso il medico competente non ha titolo di esistere, se non per il controllo alcol e stupefacenti, e quindi di intervenire sui requisiti. Può invece intervenire sui rischi normati dal Dlgs 81 se valutati e definite (rumore, vibrazioni, ecc) dando limitazioni o inidoneità e quindi anche l’intervento dello Spisal è riferito al solo ambito del Dlvo 81.

La querelle descritta non è comprensibile.

Il consiglio che le sentiamo di dare è di rivolgersi ad un patronato.